† Welcome to the Fortress Episcopal Guard in the role-playing game: Renaissance Kingdoms †
 
HomeHome  CalendarCalendar  FAQFAQ  SearchSearch  RegisterRegister  RomeRome  Log inLog in  

Share | 
 

 Messa della Guardia Episcopale di Marzo 1464

View previous topic View next topic Go down 
AuthorMessage
Yuri00

avatar

Nombre de messages : 74
Date d'inscription : 2016-01-05

Feuille de personnage
Force:
255/255  (255/255)
Rang:
Armes Armes: Aucune

PostSubject: Messa della Guardia Episcopale di Marzo 1464   Fri 18 Mar - 22:49

Il nuovo cappellano della Guardia Episcopale era stato incaricato dal priore di celebrare una messa per i membri della Guardia, dopo aver fatto sistemare la cappella, entrò in processione assieme agli altri fratelli.


"Il Signore è la mia salvezza
e con lui non temo più
perché ho nel cuore la certezza:
la salvezza è qui con me

Fate conoscere ai popoli
tutto quello che lui ha compiuto,
e ricordino per sempre,
ricordino sempre che il suo Nome è grande"
Back to top Go down
Yuri00

avatar

Nombre de messages : 74
Date d'inscription : 2016-01-05

Feuille de personnage
Force:
255/255  (255/255)
Rang:
Armes Armes: Aucune

PostSubject: Re: Messa della Guardia Episcopale di Marzo 1464   Fri 18 Mar - 23:05

Padre Yuri, giunto all'altare, benedisse i presenti:

Altissimo, benedici tutti i presenti a questa Santa Messa, perchè guidati dal tuo spirito di amore possano compiere opere di fede ed amicizia aristotelica nei confronti di tutti i fratelli! Benedici inoltre il loro impegno per la difesa dei tuoi rappresentanti in Terra, affinchè il loro impegno sia giustamente riconosciuto!
Back to top Go down
Napoleone87
Prieur - Suppléant Premier Aumônier
avatar

Nombre de messages : 249
Village / Province : Regno delle Due Sicilie,Provincia di Terra di Lavoro,Sora
Date d'inscription : 2015-05-31

Feuille de personnage
Force:
209/255  (209/255)
Rang: Premier Aumônier Premier Aumônier
Armes Armes: Aucune

PostSubject: Re: Messa della Guardia Episcopale di Marzo 1464   Sat 19 Mar - 1:32

Il Priore fu lieto di partecipare alla celebrazione presieduta dal nuovo cappellano Yuri, insieme agli altri...

_________________
Back to top Go down
M.azzurra
Discipulus
Discipulus
avatar

Nombre de messages : 359
Date d'inscription : 2011-01-09

Feuille de personnage
Force:
255/255  (255/255)
Rang: Discipulus Discipulus
Armes Armes: Epée Epée

PostSubject: Re: Messa della Guardia Episcopale di Marzo 1464   Sun 20 Mar - 20:42

Monsignora M.Azzurra entrò in processione cantando

"Il Signore è la mia salvezza
e con lui non temo più
perché ho nel cuore la certezza:
la salvezza è qui con me

Fate conoscere ai popoli
tutto quello che lui ha compiuto,
e ricordino per sempre,
ricordino sempre che il suo Nome è grande"

_________________
Back to top Go down
Yuri00

avatar

Nombre de messages : 74
Date d'inscription : 2016-01-05

Feuille de personnage
Force:
255/255  (255/255)
Rang:
Armes Armes: Aucune

PostSubject: Re: Messa della Guardia Episcopale di Marzo 1464   Thu 24 Mar - 21:17

Padre Yuri decise di leggere un brano del Libro delle Virtù che riguardava direttamente i militari, e dopo una lunga ricerca, trovò la biografia di San Martino, soldato dell'esercito romano:


A 15 anni,dal momento che Martinus aveva mostrato un interesse per il mestiere delle armi, suo padre decise di far arruolare nella legione suo figlio come soldato.
Lì conobbe la disciplina militare e la vera vita da soldato.
Durante i periodi di congedo, gli venne affidato, come agli altri legionari, un piccolo appezzamento di terra perché lo coltivasse.
Martino cominciò ad annettere, con le buone o con le cattive, i campi dei suoi vicini, fortificò il suo dominio con una massiccia palizzata e ne fece un santuario al quale nessuno poteva avvicinarsi senza provocare la sua collera.
Tutte le volte che qualcuno provò disturbarlo, corse fuori come un pazzo e si difese corpo a corpo dagli intrusi, qualunque fosse il loro numero.
Amò la guerra, attenzione a colui che incrocerà la sua spada!

Partecipò ad una campagna contro i Germani pagani e barbari dove si distinse per il suo coraggio e per il numero di nemici che uccise con le sue mani.
Il suo comandante, di nome Marcus Bonus Pistonnus, lo promosse allora al grado di Circitor, ufficiale subalterno incaricato di guidare le ronde notturne ed ispezionare le guardie. Fu un posto di fiducia che di rado venne affidato ad uomini giovani, Martinus aveva allora appena vent’anni.
Destinato in Gallia, forse per la sua conoscenza del gallico, fu durante una di queste ronde notturne che una sera d’inverno del 338 ad Amiens, venne toccato dalla grazia.
La sua strada, infatti, incrociò un vecchio uomo nella neve rigido a causa del freddo. Martino si avvicinò a lui, delicatamente. Martino, il guerriero, quello che tutti temevano comprese. Comprese che l'Amicizia è più forte di tutto. Dinanzi a quest'essere misero e rassegnato a morire, conobbe lo stupore.
Si avvicinò al vecchio, estrasse la spada del fodero, slacciò il suo mantello e lo tagliò per dividerlo. Da quel momento la sua vita venne dedicata ai poveri ed a Christos.
Ma quest'epoca fu turbata da continue invasioni barbariche.
Nel marzo 354, Martinus partecipò alla campagna sul Reno contro gli Allemanni a Rauracum.
Le sue nuove convinzioni religiose gli proibirono di versare il sangue e rifiutò di battersi. Per provare che non era un codardo e che credeva nella protezione divina, propose di fungere da scudo umano. Venne legato ed esposto al nemico e, per un motivo inspiegabile, i barbari chiesero la pace.
L’anno successivo si fece battezzare a Pasqua ed entrò così nella grande comunità aristotelica.


Era un brano molto forte, sopratutto per le Guardie Episcopali, ma era il più adatto per un ordine militare, ora attendeva che la monsignora facesse l'omelia.
Back to top Go down
Napoleone87
Prieur - Suppléant Premier Aumônier
avatar

Nombre de messages : 249
Village / Province : Regno delle Due Sicilie,Provincia di Terra di Lavoro,Sora
Date d'inscription : 2015-05-31

Feuille de personnage
Force:
209/255  (209/255)
Rang: Premier Aumônier Premier Aumônier
Armes Armes: Aucune

PostSubject: Re: Messa della Guardia Episcopale di Marzo 1464   Mon 28 Mar - 2:01

Monsignor Napoleone attese un segnale da M. Azzurra che gli fece cenno di fare lui un pensiero.
Andò verso il pulpito e disse:

Guardie tutti, Dignitari.
Il nostro nuovo cappellano Yuri ha scelto il brano di Martino.
Le sue azioni non erano delle migliori nei primi anni della sua vita.
Usò la guerra per i suoi interessi. Ma dopo aver capito che non era quello
che poteva dare pace dentro di se e attorno a se decise di convertirsi.
L'Arma deve essere a servizio della fede. Solo allora avrá senso battersi.
Difendere le città e gli abitanti dai soprusi e combattere per la vera fede.
Questo è l augurio che faccio a tutti voi in questa solennità della Festa del Rinnovamento.
Possa aristotele guidare le guardie poste a suo servizio a una sana difesa militare della Santa Chiesa.
Possiate voi tutti essere portatori di sicurezza e difensori armati votati a una strenua difesa dei valori che avete appreso dalla vostra conversione.
Che Aristotele, con l intercessione di San Martino vi dia la forza della buona battaglia. Amen

finita la riflessione si sedette nell attesa del seguito della celebrazione.

_________________
Back to top Go down
M.azzurra
Discipulus
Discipulus
avatar

Nombre de messages : 359
Date d'inscription : 2011-01-09

Feuille de personnage
Force:
255/255  (255/255)
Rang: Discipulus Discipulus
Armes Armes: Epée Epée

PostSubject: Re: Messa della Guardia Episcopale di Marzo 1464   Thu 31 Mar - 11:22

Dopo l'ascolto della parola rimase in riflessione.

Figlioli carissimi recitiamo insieme il Credo


Noi crediamo in Dio Altissimo, creatore dell'universo
che giudicherà la nostra anima nell'ora della morte.

Noi crediamo nei 2 profeti che con le opere e le azioni ci hanno indicato la via per raggiungere il paradiso solare, dove siedono, con i santi e gli Arcangeli, a fianco dell'Altissimo e sfuggire dall'inferno lunare dove regnano i demoni dei vizi, a servizio dell'essere-senza-nome.

Noi crediamo in Aristotele, che è vissuto in Grecia ed ha guidato Alessandro, insegnando le virtù e la giustizia.

Noi crediamo nel Secondo Profeta che ha portato a compimento la parola di Aristotele e che è morto testimoniando l'amicizia aristotelica e il bene.

Noi crediamo nel battesimo e negli altri sacramenti che ci accolgono nella comunità dei credenti e ci mettono in comunione con l'Altissimo.

Ci affidiamo alla Chiesa Aristotelica, così come l'ha istituita il Secondo Profeta, perchè ci guidi nel nostro viaggio mortale.

Crediamo infine che seguendo la via indicata dai libri della Virtù, come sono tramandati dalla Chiesa, alla fine del viaggio terreno la nostra anima, eradicata dal corpo, potrà godere della beatitudine solare.

Amen

_________________
Back to top Go down
Napoleone87
Prieur - Suppléant Premier Aumônier
avatar

Nombre de messages : 249
Village / Province : Regno delle Due Sicilie,Provincia di Terra di Lavoro,Sora
Date d'inscription : 2015-05-31

Feuille de personnage
Force:
209/255  (209/255)
Rang: Premier Aumônier Premier Aumônier
Armes Armes: Aucune

PostSubject: Re: Messa della Guardia Episcopale di Marzo 1464   Thu 31 Mar - 18:11

Si unì alla celebrazione del Credo

_________________
Back to top Go down
M.azzurra
Discipulus
Discipulus
avatar

Nombre de messages : 359
Date d'inscription : 2011-01-09

Feuille de personnage
Force:
255/255  (255/255)
Rang: Discipulus Discipulus
Armes Armes: Epée Epée

PostSubject: Re: Messa della Guardia Episcopale di Marzo 1464   Sat 2 Apr - 12:36

Cadetti carissimi prima di ricevere la Benedizione solenne conclusiva,
del nostro amato Priore Monsignor Barberini concludiamo cantando assieme al coro,
il salmo dell'Amicizia.

Cadetti, Cappellani e persino Monsignor Barberini e Coro , cantavano  insieme il Salmo sull'Amicizia:


Nessuno sceglierebbe di vivere senza amici,
anche se possedesse tutti gli altri beni.
Gli amici sono necessari nella prosperità come nel bisogno,
nella giovinezza come nella vecchiaia,
nella vita privata come nella vita pubblica.
Gli amici sono il più grande dei beni esterni.
L'uomo felice ha bisogno di amici buoni,
cui donarsi e con i quali condividere i discorsi e il pensiero.
L'amicizia perfetta è solo quella tra persone buone,
simili nella loro virtù.
L'amicizia fondata sulla virtù è stabile, permanente,
richiede tempo e consuetudine nella condivisione:
il desiderio di diventare amici può nascere velocemente,
l'amicizia si forma però con maggiore lentezza.
L'amicizia che stringono tra loro gli uomini buoni è perfetta,
è stabile come la virtù, e non può essere rovinata dalle calunnie.
Poichè l'amicizia è un riflesso dell'Amore di Dio verso di noi
che Egli ci dona amandoci e noi coltiviamo riamandolo a nostra volta.

_________________
Back to top Go down
Sponsored content




PostSubject: Re: Messa della Guardia Episcopale di Marzo 1464   

Back to top Go down
 
Messa della Guardia Episcopale di Marzo 1464
View previous topic View next topic Back to top 
Page 1 of 1
 Similar topics
-
» Messa della Guardia Episcopale di Natale e fine anno Dicembre 1463
» La Carta della Guardia Episcopale
» Corriere della Sera del 6/10/2010 - COLPO ALLA LEGGE 40
» 8 maggio .... festa della mamma e non solo ...
» REPORT su Rai 3 il 28 marzo 2010

Permissions in this forum:You cannot reply to topics in this forum
Garde Episcopale et Pontificale Romaine :: Aile pédagogique et spirituelle - Ala Spirituale e di Equipaggiamento :: Chapelle Saint Abysmo - Chapel Saint Abysmo - Cappella Sant'Abismo :: Chapelle - Chapel - Cappella-
Jump to: