† Welcome to the Fortress Episcopal Guard in the role-playing game: Renaissance Kingdoms †
 
HomeHome  CalendarCalendar  FAQFAQ  SearchSearch  RegisterRegister  RomeRome  Log inLog in  

Share | 
 

 Celebrazione del Santo Natale

Go down 
AuthorMessage
M.azzurra
Discipulus
Discipulus
avatar

Nombre de messages : 366
Date d'inscription : 2011-01-09

Feuille de personnage
Force:
255/255  (255/255)
Rang: Discipulus Discipulus
Armes Armes: Epée Epée

PostSubject: Celebrazione del Santo Natale   Sun 25 Dec - 5:38

Quella Mattina le Campane della fortezza avevano un suono leggermente diverso. Forse piu' dolce perche' era natale.

M.Azzurra era sempre un sacerdote di un ordine militare religioso e rifletteva sempre sul suono delle campane di quel luogo,
che si sentivano In quella  sacra Cappella  dove presto avrebbe celebrato,
con degli  uomini legati alla chiesa con una missione speciale dotati di armi che  presto sarebbero entrati o per lo meno
chi era in missione avrebbe spedito qualche missiva e lei l'avrebbe letta.






_________________
Back to top Go down
M.azzurra
Discipulus
Discipulus
avatar

Nombre de messages : 366
Date d'inscription : 2011-01-09

Feuille de personnage
Force:
255/255  (255/255)
Rang: Discipulus Discipulus
Armes Armes: Epée Epée

PostSubject: Re: Celebrazione del Santo Natale   Sun 25 Dec - 5:49

Monsignora M.Azzurra indossati i Sacri Paramenti,
uscì dalla sacrestia e si diresse verso l'Altare finemente rivestito dove si genuflesse.




Sistemò quindi il libro delle Virtù nel Leggio.







_________________
Back to top Go down
M.azzurra
Discipulus
Discipulus
avatar

Nombre de messages : 366
Date d'inscription : 2011-01-09

Feuille de personnage
Force:
255/255  (255/255)
Rang: Discipulus Discipulus
Armes Armes: Epée Epée

PostSubject: Re: Celebrazione del Santo Natale   Sun 25 Dec - 6:09


_________________
Back to top Go down
Ara97
Prefetto dei Vidami
Prefetto dei Vidami
avatar

Nombre de messages : 2491
Village / Province : Modena / Ducato di Modena
Date d'inscription : 2011-12-26

Feuille de personnage
Force:
130/255  (130/255)
Rang: Préfet des Vidames Préfet des Vidames
Armes Armes: Bouclier & Epée Bouclier & Epée

PostSubject: Re: Celebrazione del Santo Natale   Sun 25 Dec - 12:26

Il Prefetto si presentò in cappella in Alta Uniforme, e dopo aver salitato calorosamente il Priore si andò a sedere nel posto preparato per lui intonando il canto d'ingresso

_________________

Andrea "Ara97" Borgia, Prefetto Dei Vidami della Guardia Episcopale Italica.
Back to top Go down
Lunatyca
Primo Cancelliere
Primo Cancelliere
avatar

Nombre de messages : 405
Village / Province : Pontecorvo - Terra di Lavoro - R2S
Date d'inscription : 2014-12-27

Feuille de personnage
Force:
255/255  (255/255)
Rang: Aspirant Major Aspirant Major
Armes Armes: Aucune

PostSubject: Re: Celebrazione del Santo Natale   Sun 25 Dec - 19:42

Non poteva mancare alla Messa Solenne di Natale.
Era impegnata in Missione, ma aveva trovato il modo di essere presente.
La ricorrenza lo imponeva.
Raggiunse la Cappella della Fortezza proprio mentre il canto d'ingresso si levava nell'aria.
Salutò i presenti e si sedette al suo posto per assistere alla funzione
Back to top Go down
Lifest.99
Primo Magistrato
Primo Magistrato
avatar

Nombre de messages : 906
Date d'inscription : 2012-01-19

Feuille de personnage
Force:
255/255  (255/255)
Rang: Vidame Vidame
Armes Armes: Bouclier & Epée Bouclier & Epée

PostSubject: Re: Celebrazione del Santo Natale   Sun 25 Dec - 22:51

Il Primo Magistrato Lifest aveva sempre tenuto molto al Natale e non sarebbe mai mancata alla messa in quel santo giorno.
Fece un cenno di saluto col capo per i presenti, poi si raccolse in preghiera...

_________________
Lifest.99
Primo Magistrato della Guardia Episcopale.
Vidame di Pisa, Caserma di Volterra.


Back to top Go down
Yuri00

avatar

Nombre de messages : 77
Date d'inscription : 2016-01-05

Feuille de personnage
Force:
255/255  (255/255)
Rang:
Armes Armes: Aucune

PostSubject: Re: Celebrazione del Santo Natale   Tue 27 Dec - 10:40

Dopo il canto di ingresso, Padre Yuri si avvicinò all'ambone e iniziò a leggere l'agiografia di San Natale, su indicazione di Monsignora Azzurra:


Agiografia di Santo Natale

Le sue origini

Pronipote di un brav’uomo che aveva seguito Christos nella sua vita, Nicola Natale nacque su un carro trainato, secondo la tradizione, da cervi ammaestrati da suo padre.
A quel tempo non vi erano registri e non si conosce il luogo esatto né la data esatta della sua nascita, ma sappiamo che avvenne durante un inverno particolarmente rigido.

Natale aveva sofferto così tanto alla sua nascita, ed era stato anche tante volte sul punto di morire, che rischiò di non raggiungere l’età della pubertà. Ma ogni volta era tornato alla vita, contrariamente agli altri mortali, e ritornava più in forma che prima.
Tuttavia ogni anno, durante il solstizio d’inverno sembrava morire per cinque giorni e cinque notti, ma sebbene il suo corpo fosse vegliato, alcuni pretendevano di averlo visto in diversi posti, che offriva pane ai più poveri, fuoco a coloro che non ne avevano, o anche un semplice giocattolo ai bambini tristi.

La sua vita

Verso l’età di 15 anni, anche se non aveva mai studiato, raccontava la storia di Christos che il suo bisnonno aveva tramandato a suo nonno e che lui aveva tramandato ai suoi figli e ai suoi nipoti.

Il parroco della sua parrocchia lo invitava regolarmente a partecipare alla messa e ne fece il suo diacono. Presto tutti si stupirono per sua erudizione, per la sua semplicità, per il suo amore per gli altri e per le sue conoscenze intuitive del dogma aristotelico.

Un giorno in cui gli venivano chieste notizie riguardo ai suoi problemi di salute collegati all’inverno rispose:

Parlerei più di un regalo di Dio, che di un problema, perché ogni volta che sfioro la morte io imparo da Christos ed Aristotele, perché il nostro Creatore ci offre tutte le risposte a tutte le domande affinché possiamo vedere la nostra vita sotto una nuova luce, e possiamo giudicarci da soli prima di essere giudicati.

Normalmente, tornando in vita, noi perdiamo queste conoscenze, ed un po’ della nostra forza, ma credo che Dio abbia scelto diversamente per me, sebbene io non conservi che una risposta, senza scegliere quale, non dimentico del tutto la visita presso i Santi.

Naturalmente nessuno lo prendeva realmente sul serio, e non poteva essere diversamente, ma ciò che la gente capiva di tutto ciò era che lui era un erudito ed un uomo tanto saggio quanto buono.

Per tutta l’anno dedicava metà del suo tempo per aiutare gli infelici, non solo i poveri, ma tutti quelli che chiamava “infelici”.
Quando gli chiedevano perché aiutava i ricchi come i poveri gli piaceva rispondere con frasi che diceva di aver sentito dallo stesso Aristotele:

”I talenti del ricco non rimpiazzano il talento di essere felici.”
“Essere pieno di talenti non permette di comprare la felicità.”
Si vive con un talento, ma non si porta i propri talenti nella tomba.”

Non tutti comprendevano, perché il talento non era più la moneta corrente da tempo…

Verso l’età di 35 anni fu nominato Vescovo e continuò la sua vita nello stesso modo, aiutando coloro che dovevano essere aiutati, indipendentemente dalla loro classe sociale, era famoso per avere sempre la parola od il regalo di cui c’era bisogno per dare gioia agli infelici.
E ogni solstizio d’inverno sembrava morire, ma ogni volta 3 o 4 giorni più tardi si riprendeva, più in forma che mai ed organizzava una messa verso mezzanotte nella quale raccontava una nuova storia.

Un anno annunciò che, vista la sua veneranda età, aveva quasi 90 anni, e questo era già un miracolo di per sé, rinunciava alla sua carica e avrebbe intrapreso da solo un ultimo pellegrinaggio. Tutti avrebbero voluto dissuaderlo, ma promise che sarebbe tornato il 25 dicembre, e che, in ogni caso, bisognava benedire particolarmente quel giorno, perché aveva saputo dagli stessi Christos e Aristotele che era il giorno di nascita di tutti e tre, Aristotele era nato a mezzogiorno, Christos a mezzanotte, e lui proprio tra i due, alle ore 18.

La leggenda

Babbo Natale, come avevano continuato a chiamarlo i suoi fedeli, partì lungo la strada e tornò tra i suoi il 6 dicembre seguente.
Rispose poco alle domande su quel pellegrinaggio, ma aveva portato con se due carri. Uno pieno di ceppi, l’altro di pani.

Fece distribuire il pane ed il legno ai più poveri, e quando la distribuzione fu terminata inviò i carri a fare il giro dei più ricchi ai quali si chiedeva di lasciare un regalo.

Il 24 dicembre, Monsignor Natale organizzò due messe, una a mezzogiorno in onore di Aristotele ed una a mezzanotte in onore di Christos, poi si diresse in sacrestia e nessuno lo rivide più.

Tutti gli abitanti del villaggio, dai più fedeli ai più miscredenti, passarono la notte a cercarlo, e solamente quando si fece mattina rientrarono alle loro case, sfiniti.
Allora la leggenda fu scritta tra i miracoli, perché ogni casa, senza eccezione aveva il focolare acceso e dei regali ai piedi del camino.

Da allora, ogni anno si dice un po’ dappertutto che nel mese di dicembre passi per le case a regalare un po’ di felicità. Si sostiene anche che, talvolta, Christos e Aristotele l’accompagnino…


Dopo, tornò al suo posto, in attesa dell'omelia.
Back to top Go down
Marcus_citorius
Primo Maresciallo
Primo Maresciallo
avatar

Nombre de messages : 90
Age : 50
Village / Province : La Spezia
Date d'inscription : 2015-07-23

PostSubject: Re: Celebrazione del Santo Natale   Tue 27 Dec - 12:18

Marcus aveva ricevuto la missiva per la messa di Natale.

La missione a cui partecipava gli impediva di essere presente in fortezza per la celebrazione.

La mattina del 25, più o meno all'ora convenuta per la celebrazione, uscì dalla tenda dell'accampamento e assieme a sua moglie si avvio verso la cappella del paesino che li ospitava quel giorno.
La chiesetta era aperta e addobbata a festa, forse da li a poco si sarebbe elebrata la messa di Natale.

Marcus e Labantie entrenoe si accomodaro in fondo su una panca, il canonico che stava sistemando la chiesa li guardò e riconobbe le insegne della divisa allora si voltò e proseguì nella sua opera di addobbo dell'altare.

Marcus tirò fuori il salterio che portava sempre con se e aprendolo al giorno corrispondente al 25 dicembre intonò alta voce il salmo di invitatorio.

Il Signore è la mia salvezza
e con lui non temo più
perché ho nel cuore la certezza:
la salvezza è qui con me

_________________
Back to top Go down
Labantie
Premier Sénéchal
Premier Sénéchal


Nombre de messages : 207
Date d'inscription : 2015-07-19

PostSubject: Re: Celebrazione del Santo Natale   Tue 27 Dec - 21:39

La Messa solenne di Natale era una di quelle occasioni in cui Labantie indossava l'alta uniforme , le piaceva andare alla Messa insieme al marito Marcus , in quel giorno in chiesa si respirava sempre un'aria di gioia.

_________________
Back to top Go down
M.azzurra
Discipulus
Discipulus
avatar

Nombre de messages : 366
Date d'inscription : 2011-01-09

Feuille de personnage
Force:
255/255  (255/255)
Rang: Discipulus Discipulus
Armes Armes: Epée Epée

PostSubject: Re: Celebrazione del Santo Natale   Thu 29 Dec - 17:28

" Cari Fratelli e sorelle nella fede, il brano che ho letto di San Natale, e' testimonianza
della sua vita che ha dato origine alla sua leggenda.

Da allora nella notte del 25 i regali vicino al camino acceso, il contorno che fa
l'allegria e la festosità ci ricordano la sua vita, e la tradizione ad essa legata,
continua ancora oggi.

Ricordiamolo come un momento felice non solo per la leggenda,
ma soprattutto per le sue opere, la sua generosità,
la capacità di regalare un sorriso e di aiutare i meno fortunati.

In questi giorni di festa quindi, cari Fratelli e sorelle,
prendiamo esempio dalla sua vita del Santo,
per non dimenticarci dei meno fortunati che hanno bisogno del nostro aiuto. "

_________________
Back to top Go down
Lifest.99
Primo Magistrato
Primo Magistrato
avatar

Nombre de messages : 906
Date d'inscription : 2012-01-19

Feuille de personnage
Force:
255/255  (255/255)
Rang: Vidame Vidame
Armes Armes: Bouclier & Epée Bouclier & Epée

PostSubject: Re: Celebrazione del Santo Natale   Thu 29 Dec - 18:39

Monsignora M.Azzurra le consegnò la pergamena del Credo e il Primo Magistrato recitò:

Io credo in Dio l'Altissimo Onnipotente,
Creatore del Cielo e della Terra, degli Inferi e il Paradiso,
Giudice delle nostre anime nell'ora della morte.

E in Aristotele, suo profeta, figlio di Nicomaco e Phaetis,
Mandato ad insegnare le leggi e la sapienza divina dell'universo agli uomini fuorviati.

Credo anche in Christos, nato da Maryam e Ioseph.
Ha sacrificato la sua vita per mostrarci la via del Paradiso.
Cosi dopo aver sofferto sotto Ponzio, Morì martire per salvarci.
Si è unito al sole dove Aristotele era in attesa alla destra dell'Altissimo

Io credo nell'azione divina,
In Santa Romana Chiesa aristotelica,
Una e indivisibile, in con la comunione dei Santi
In remissione dei peccati, Nella Vita Eterna.
Amen

_________________
Lifest.99
Primo Magistrato della Guardia Episcopale.
Vidame di Pisa, Caserma di Volterra.


Back to top Go down
Napoleone87
Prieur - Suppléant Premier Aumônier
avatar

Nombre de messages : 249
Village / Province : Regno delle Due Sicilie,Provincia di Terra di Lavoro,Sora
Date d'inscription : 2015-05-31

Feuille de personnage
Force:
209/255  (209/255)
Rang: Premier Aumônier Premier Aumônier
Armes Armes: Aucune

PostSubject: Re: Celebrazione del Santo Natale   Thu 29 Dec - 23:09

il primo cappellano si unì al credo

Io credo in Dio l'Altissimo Onnipotente,
Creatore del Cielo e della Terra, degli Inferi e il Paradiso,
Giudice delle nostre anime nell'ora della morte.

E in Aristotele, suo profeta, figlio di Nicomaco e Phaetis,
Mandato ad insegnare le leggi e la sapienza divina dell'universo agli uomini fuorviati.

Credo anche in Christos, nato da Maryam e Ioseph.
Ha sacrificato la sua vita per mostrarci la via del Paradiso.
Cosi dopo aver sofferto sotto Ponzio, Morì martire per salvarci.
Si è unito al sole dove Aristotele era in attesa alla destra dell'Altissimo

Io credo nell'azione divina,
In Santa Romana Chiesa aristotelica,
Una e indivisibile, in con la comunione dei Santi
In remissione dei peccati, Nella Vita Eterna.
Amen

_________________
Back to top Go down
Yuri00

avatar

Nombre de messages : 77
Date d'inscription : 2016-01-05

Feuille de personnage
Force:
255/255  (255/255)
Rang:
Armes Armes: Aucune

PostSubject: Re: Celebrazione del Santo Natale   Sat 31 Dec - 10:17


Io credo in Dio l'Altissimo Onnipotente,
Creatore del Cielo e della Terra, degli Inferi e il Paradiso,
Giudice delle nostre anime nell'ora della morte.

E in Aristotele, suo profeta, figlio di Nicomaco e Phaetis,
Mandato ad insegnare le leggi e la sapienza divina dell'universo agli uomini fuorviati.

Credo anche in Christos, nato da Maryam e Ioseph.
Ha sacrificato la sua vita per mostrarci la via del Paradiso.
Cosi dopo aver sofferto sotto Ponzio, Morì martire per salvarci.
Si è unito al sole dove Aristotele era in attesa alla destra dell'Altissimo

Io credo nell'azione divina,
In Santa Romana Chiesa aristotelica,
Una e indivisibile, in con la comunione dei Santi
In remissione dei peccati, Nella Vita Eterna.
Amen


Back to top Go down
Lunatyca
Primo Cancelliere
Primo Cancelliere
avatar

Nombre de messages : 405
Village / Province : Pontecorvo - Terra di Lavoro - R2S
Date d'inscription : 2014-12-27

Feuille de personnage
Force:
255/255  (255/255)
Rang: Aspirant Major Aspirant Major
Armes Armes: Aucune

PostSubject: Re: Celebrazione del Santo Natale   Sun 1 Jan - 16:11

Si unì alla recita del Credo:

Io credo in Dio l'Altissimo Onnipotente,
Creatore del Cielo e della Terra, degli Inferi e il Paradiso,
Giudice delle nostre anime nell'ora della morte.

E in Aristotele, suo profeta, figlio di Nicomaco e Phaetis,
Mandato ad insegnare le leggi e la sapienza divina dell'universo agli uomini fuorviati.

Credo anche in Christos, nato da Maryam e Ioseph.
Ha sacrificato la sua vita per mostrarci la via del Paradiso.
Cosi dopo aver sofferto sotto Ponzio, Morì martire per salvarci.
Si è unito al sole dove Aristotele era in attesa alla destra dell'Altissimo

Io credo nell'azione divina,
In Santa Romana Chiesa aristotelica,
Una e indivisibile, in con la comunione dei Santi
In remissione dei peccati, Nella Vita Eterna.
Amen
Back to top Go down
M.azzurra
Discipulus
Discipulus
avatar

Nombre de messages : 366
Date d'inscription : 2011-01-09

Feuille de personnage
Force:
255/255  (255/255)
Rang: Discipulus Discipulus
Armes Armes: Epée Epée

PostSubject: Re: Celebrazione del Santo Natale   Wed 4 Jan - 19:24

Un Discipilus silenziosamente le portò il pane e il Vino.

Prima di iniziare Maria Azzurra disse a Voce alta:


"Signore Perdona i miei Peccati"



Cominciò la preghiera di "Consacrazione del Pane e del Vino dell'Amicizia"

Così disse il Secondo Profeta:

"Quando pregherete l'Altissimo, consacrate il pane e il vino dell'amicizia, simboli del mio corpo e del mio sangue,
per non dimenticare mai il mio sacrificio per voi.
Inoltre rendete anche omaggio a coloro che, nella loro virtù, saranno esempio ai vostri occhi dell'amore che è dovuto a Dio.
In verità, non esiste omaggio più grande a Dio che amare senza nulla chiedere in cambio."


in silenzio attese che i cadetti si avvicinassero per l'eucarestia

_________________
Back to top Go down
Yuri00

avatar

Nombre de messages : 77
Date d'inscription : 2016-01-05

Feuille de personnage
Force:
255/255  (255/255)
Rang:
Armes Armes: Aucune

PostSubject: Re: Celebrazione del Santo Natale   Thu 5 Jan - 17:08

Padre Yuri condivise l'eucarestia con Madre Azzurra.
Back to top Go down
Napoleone87
Prieur - Suppléant Premier Aumônier
avatar

Nombre de messages : 249
Village / Province : Regno delle Due Sicilie,Provincia di Terra di Lavoro,Sora
Date d'inscription : 2015-05-31

Feuille de personnage
Force:
209/255  (209/255)
Rang: Premier Aumônier Premier Aumônier
Armes Armes: Aucune

PostSubject: Re: Celebrazione del Santo Natale   Sun 8 Jan - 22:15

Il Primo Cappellano, Mons. Napoleone, fece un gran sorriso al Priore e ai membri dello Stato Maggiore per quel momento importante, dopo averli salutati singolarmente si avviava quindi alla conclusione della celebrazione dicendo...

Fedeli carissimi, personalità tutte, sono felice di aver avuto la possibilità di presenziare insieme a voi a questa straordinaria cerimonia di presso la nostra Cappella dedicata a Sant'Abismo... Ringrazio di vero cuore tutti quanti si sono uniti a questo evento e a quanti a vari titolo hanno fatto pervenire la loro più viva e sentita vicinanza.

E adesso inchinatevi per la benedizione:

Oh Padre Onnipotente, Per l'intercessione del santo Aristotele, benedici queste tue Guardie a Servizio della Chiesa e delll'Altissimo. Benedici tutto il tuo popolo fedele proteggilo dalle insidie dell'essere senza nome; vengano i Santi Arcangeli a custodire nella pace coloro che sono presenti e la tua benedizione rimanga sempre con noi.
Per Cristos, Nostro Profeta. Amen!


una volta benedetti i presenti si avviò in processione insieme agli altri

_________________
Back to top Go down
Sponsored content




PostSubject: Re: Celebrazione del Santo Natale   

Back to top Go down
 
Celebrazione del Santo Natale
Back to top 
Page 1 of 1
 Similar topics
-
» Celebrazione del Santo Natale
» aria di Natale
» IL MIO REGALO DI NATALE X TUTTE VOI...MIE CARE AMICHE!
» Auguri di Buon Natale a tutte voi
» Passato bene il Natale?

Permissions in this forum:You cannot reply to topics in this forum
Garde Episcopale et Pontificale Romaine :: Aile pédagogique et spirituelle - Ala Spirituale e di Equipaggiamento :: Chapelle Saint Abysmo - Chapel Saint Abysmo - Cappella Sant'Abismo :: Chapelle - Chapel - Cappella-
Jump to: